"Abbiamo visto che la Chiesa anche oggi benché soffra tanto, come sappiamo, tuttavia è una Chiesa gioiosa, non è una Chiesa invecchiata, ma abbiamo visto che la Chiesa è giovane e che la fede crea gioia" (Benedetto XVI, 29 luglio 2010)

sabato 24 novembre 2012

Benedetto XVI: Chiesa unica, universale e totale perché Chiesa di Cristo

La cattolicità della Chiesa attinge "all'universalità dell'unico disegno divino di salvezza del mondo" e la sua missione "non sale dal basso, ma scende dall'alto, dallo Spirito Santo", ed è da sempre "orientata ad esprimersi in ogni cultura", come "un lievito" e un "fermento"... perché "Chiesa di Cristo".

Anche se sparsa "nelle diverse vicende e nei molteplici contesti culturali e sociali" del mondo, la Chiesa rimane perciò "unica" ed è sempre la stessa "a Gerusalemme, ad Antiochia o a Roma". La sua identità, "universale e totale", "riflette in se stessa la sorgente della sua vita e del suo cammino: l'unità e la comunione della Trinità". Con questi brevi pensieri, Benedetto XVI ha proposto la riflessione sul significato su uno dei tratti essenziali della Chiesa, nell'allocuzione tenuta durante il Concistoro Ordinario Pubblico di questa mattina, con cui a creato 6 nuovi Cardinali.



Ha poi fatto un parallelo con il Collegio cardinalizio, caratterizzato da "varietà di volti" ed evidente espressione della "Chiesa di tutti i popoli" e di "varie culture". Ai neo cardinali il Papa ha ricordato la chiamata alla fedeltà e all'obbedienza alla "Santa Apostolica Chiesa Romana" e la predisposizione al martirio "fino all'effusione del sangue".

Giovanni Tridente

0 commenti:

Posta un commento

Resta aggiornato via Email

Archivio

 

GIOVANE CHIESA Copyright © 2011 -- Template created by O Pregador -- Powered by Blogger